Come funziona

Il processo prevede diverse fasi. Ciascuna fase si svolge in una specifica area dell’impianto.

1. Ricezione della FORSU
2. Pre-trattamento della FORSU
3. Digestione anaerobica
4. Separazione solido/liquido del digestato
5. Depurazione delle arie esauste
6. Upgrading del biogas per la produzione del biometano
7. Collegamento alla rete di trasporto del metano

 

Pianobio schema di funzionamento

 

Come avviene il processo. Step by step

Il rifiuto trattato viene conferito all’impianto di digestione anaerobica attraverso la sezione di ricezione e messo in riserva nella platea di stoccaggio. Qui avviene un primo trattamento meccanico di selezione triturazione e omogeneizzazione. Al termine di questa prima fase, si ottiene una purea; aggiungendo a quest’ultima dell’acqua, per avere l’ottimale percentuale di sostanza secca (12%), si ottiene la miscela di alimentazione dell’impianto.

La miscela così creata viene inviata prima ad una vasca di sedimentazione per eliminare le sabbie grossolane e in seguito a una pre-vasca per il primo step di idrolisi batterica.

La fase successiva prevede il trasferimento della miscela nel digestore primario. Qui la biomassa rimane per circa 20 giorni a una temperatura di 55° C per consentire lo sviluppo delle reazioni biochimiche di conversione del carbonio organico disponibile in biogas.
In seguito la biomassa passa al digestore secondario o post digestore dove rimane per altri 20 giorni per completare il processo di conversione in biogas.

Il digestato, cioè la matrice non più degradabile che risulta dal trattamento, è stabile e del tutto priva di cattivi odori e viene stoccato in una apposita vasca e successivamente sottoposto a separazione centrifuga per separare la parte liquida da quella solida.

Complessivamente il ciclo di trattamento “anaerobico” durerà da 30 a 50 giorni.

Il biogas accumulato nella cupola gasometrica subisce un processo di desolforazione per poi essere inviato all’impianto di purificazione e upgrading.

L’impianto di upgrading è costituito da una serie di colonne di lavaggio ad acqua in pressione (PSW) dove il biogas viene depurato di componenti idrosolubili come solfuro di irogeno, ammoniaca, particolato e anidride cabonica.

Il gas che deriva da questo trattamento è biometano di alta qualità ed efficeinza, adatto ad essere immesso nella rete di distribuzione.